Diario de la via della Plata – 8° Tappa

Da Olleros de Tera a A Gudina 100 chilometri.

Questa mattina ci siamo svegliati con un tempo davvero brutto, infatti appena usciti dall’albergue fino ad Asturianos abbiamo pedalato sotto la pioggia battente. La tappa  infatti è stata tutta su asfalto per via delle condizioni meteo avverse.
Ad Asturianos abbiamo allungato la sosta in un bar per aspettare un miglioramento che c’è stato e ci ha graziato fino all’arrivo.
Da qui siamo ripartiti camminando sempre sulla N-525 e dopo Puebla de Sanabria abbiamo cominciato la salita, per 8 chilometri, oltre i 1300 metri del passo del Padornelo.
Arrivati a Lubian ci siamo fermati per una sosta e abbiamo deciso di proseguire fino a A Goudina così da fare meno chilometri nei prossimi giorni. Da qui siamo risaliti fino ai 1240 metri e in un continuo saliscendi siamo arrivati nel piccolo abitato trovando alloggio nel primo hostal incontrato.
La tappa di oggi è stata molto faticosa per via delle condizioni meteo non ottimali, delle due salite incontrate alla fine della tappa e dei continui saliscendi della Galizia.
Passando sulla N-525 si incontrano due gallerie: alla fine del Padornelo e alla fine della salita dopo Lubian. Bisogna prestare molta attenzione ad attraversarle.
Riccardo Petrucci

Lasciaci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.