Diario del 10 settembre


Il tintinnio delle chiavi del 22 mi accompagna mentre pedalo lungo il canale. Mettono un minino di allegria in una giornata che speravo andasse diversamente, ma forse no, forse va bene così. A dir la verità non sono tutte e due del 22, una è 20-22, l’altra è 21-23, sono valori che indicano i millimetri di larghezza di dadi e bulloni. Le ho messe sopra il bagaglio a portata di mano, le ho messe lì

Leggi tutto

Diario dell’11 settembre


Si comincia presto stamattina, si comincia bene. Ti chiamano da casa: «I termosifoni sono caldi, si è acceso il riscaldamento». Non è possibile… No, non è possibile. Ho già da pensare al VTTE che sembra stia insieme per miracolo, l’altro ieri si è guastata la lavatrice, oggi che sono fuori casa la caldaia sbaglia stagione e si mette a scaldare i caloriferi. Domani??? Domani è un altro giorno e si

Leggi tutto

Diario del 12 Settembre


Ho qualche bici da riparare, ma sono stufo di pezzi di ricambio che si rompono subito che non durano niente. Sono disposto a spendere un po’ di più, ma avere cose che resistano. Decido quindi di andare in un negozio di bici che abbia della roba buona. Per questo bisogna andare a Milano, sì perché a Milano c’è tutto, c’hanno della roba buona, non come i negozi vicini a casa. Si sa, che vive in prov

Leggi tutto

Diario del 13 e 14 Settembre


12 Settembre Sono dell’idea di arrivare fino a Ivrea, ma non ho ancora chiamato per il posto in cui passare la notte. Se fossi furbo pianificherei con largo anticipo tutte le tappe e chiamerei per chiedere se c’è posto, per prenotare ecc, ma lo faccio raramente. Un po’ perché non so fin dove posso arrivare, un po’ perché mi affido alla provvidenza o alla fortuna, un po’ perché in questo periodo no

Leggi tutto

Diario del 15 e 16 settembre


15 Settembre, Domenica Assieme a Luigi e altri amici scout siamo alla festa della Base scout di Cantalupa, non pedalo per cui non ho nulla da raccontare su due ruote. La cosa più interessante della giornata è l’incontro con Massimiliano, appassionato di epoca medioevale (la festa è in stile medioevale). Con Massimiliano e Luigi si parla di forgiature, di tecniche di lavorazione dell’acciaio, di re

Leggi tutto

Diario del 17 Settembre


Non pensavo di arrivare fino a qua, devo riconoscere che le prestazione del VTTE sono superiori alle mie aspettative, e dire che lo presento sempre come una bici vecchia, non come una bici “Vintage”. Ho passato la notte nell’ostello di Nicorvo, un luogo pensato con lo stile degli ostelli classici per pellegrini. Ti indicano le cose poi tu lasci offerta e chiavi al bar alla persona incaricata. Gli

Leggi tutto

Diario del 18 settembre


Devo partire, devo partire, devo alzarmi, devo partire… No, lo sapevo, non è facile, non è facile partire. Devo farlo e lo farò! La mattina è grigia, il cielo è nuvoloso, non è fra le cose più invitanti per chi non ha molta voglia di partire. Mi rimetto al lavoro, finisco l’assemblaggio, preparo gli elastici per mettere in tensione il carrello, impiego qualche ora, prima delle undici è tutto pront

Leggi tutto

Diario del 19 settembre


Anche oggi non è facile alzarsi dal letto, svegliare testa, braccia e gambe chiede un certo impegno. I movimenti sono lenti, raccolgo le mie cose e le metto nelle borse, prima o poi qualcuno dovrà inventare delle borse da bici trasparenti, giusto per capire facilmente dove sono le cose. Questa è une delle cose che distinguono i ciclisti dai camminatori, una fra le tante cose che fanno del ciclista

Leggi tutto

Diario del 20 Settembre


Si parte da Coli, si parte subito in salita. Salto in sella e attraverso la piazza pedalando, ma all’inizio della strada mi rendo conto che oggi camminerò per un bel pezzo, avevo provato a crederci… Forse avevo pensato che al mattino le gambe ce l’avrebbero fatta, invece no! Anche se siamo nella seconda metà di Settembre la giornata è calda, mi fermo spesso a prendere fiato. Colgo le ultime more r

Leggi tutto

Diario del 21 settembre


Oggi il viaggio finisce. Il primo tratto di strada è in discesa per arrivare a Farini, vorrei stare in sella, ma i rischi si corrono anche quando si è in dirittura di arrivo, conviene quindi che percorra anche questi ultimi chilometri camminando. Mi fermo a comprare un po’ di cibo, solo il necessario per arrivare a sera, qualche merendina veloce da ingurgitare, ho ancora più di cento chilometri da

Leggi tutto