La via Francigena accessibile: il nuovo viaggio di Free Wheels

Dopo aver tracciato e pubblicato la prima guida al Cammino di Santiago per tutti, è la Francigena il nuovo progetto di Free Wheels, l’associazione fondata da Pietro Scidurlo che ha lo scopo di avvicinare sempre più persone, comprese quelle con esigenze speciali, all’esperienza del cammino.

Il prossimo 28 marzo, assieme ad alcuni accompagnatori, partirà da Somma Lombard per percorrere la Via Francigena. Si muoveremo in bicicletta e in hand-bike, una bici con la quale si pedala con le mani.

Gli obiettivi sono:

  • Percorrere l’antico pellegrinaggio attraverso gli occhi di una persona con ridotta mobilità, magari lungo la nuova Ciclovia Francigena che verrà segnalata in questi mesi
  • Conoscere il territorio, dal percorso alle strutture di accoglienza, per poter suggerire poi, qualora vi fosse la necessità e l’interesse, interventi mirati al fine di renderli più accessibili a tutti
  • Sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di prendere consapevolezza della presenza di persone con esigenze speciali sui cammini e consentire anche a loro di vivere questa esperienza alla pari degli altri
  • Promuovere l’esperienza del cammino in Italia vista anche come viaggio di crescita personale

Il cammino toccherà molte città, tra cui Pavia, Piacenza, Lucca, Siena, Viterbo, Formello, Roma, dove Pietro e i suoi accompagnatori avranno modo di presentare il progetto per sensibilizzare gli attori locali sul tema dell’accessibilità della via Francigena.

Su percorsi di Terre vi racconteremo passo passo questo viaggio e i suoi sviluppi futuri, perchè crediamo che anche in Italia si possa costruire un Cammino per tutti.

Lasciaci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.