Terre di mezzo magazine n°33 PDF

In offerta!

3,00  2,55 

L’ informazione non ha prezzo? Domandatelo ai giornalisti del Sun, arrestati il mese scorso con l’accusa di corruzione. Compravano notizie di prima mano, fresche di soffiata, da poliziotti e funzionari del ministero della Difesa inglese. Tra i nove arrestati, a parte il direttore, non manca proprio nessuno: il vicedirettore, il direttore esecutivo, il capo delle cronaca e il capo esteri, il photo editor, il caporedattore centrale, l’excaporedattore e due redattori. Non mi stupirebbe che avessero anche un listino, come accade in Borsa, per definire “il valore di ciascuna notizia”… (leggi tutto l’editoriale del Direttore) 

Lo avevamo annunciato: legalità, il tema di Fa’ la cosa giusta! 2012.

Già…. è marzo, arriva”la Fiera”! Così la chiamiamo, affettuosamente, noi di Terre e ormai anche il pubblico numeroso e affezionato che ci segue da tempo. Fa’ la cosa giusta!, la mostra-mercato del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, giunge alla sua nona edizione. Arriveranno espositori, visitatori (e volontari!) da tutta Italia, per quello che è un appuntamento atteso dalla community dell’economia solidale – produttori e consumatori insieme, attenti all’uomo e all’ambiente. Questo il senso del claim scelto per quest’anno: “il futuro è di chi lo fa”. Perchè oggi coniugare sviluppo ed ecologia, competitività e solidarietà, non è più una sfida ma un modo di vivere. Al di là della crisi. Contro la crisi.

Lo dimostra la storia della Cesame, fiore all’occhiello di Catania. Era ormai morta, finchè i suoi dipendenti l’anno comprata. Per salvare la loro azienda, ci hanno messo la faccia. E noi abbiamo deciso di raccontarvi questa storia anche attraverso i loro ritratti. (Testo: Elena Parasiliti. Foto: Matt Corner).

Dalla Sicilia all’hinterland di Milano, un altro esempio di scommessa giocata sulla responsabilità in prima persona: intervistiamo Maria Ferrucci, “la sindaca” di Corsico, negli anni ’80 feudo del clan dei Papalia-Barbaro, oggi Comune esemplare con i conti in attivo, grazie ad una seria lotta contro l’illegalità diffusa (in Fiera: il 30 marzo, Scuola delle Buone Pratiche, confronto con gli altri sindaci virtuosi; il 1 aprile, incontro “all’ultimo scontrino” con nonevado.it).

Lavoratori, amministratori… ma non solo: chiunque abbia a cuore il legame tra felicità collettiva e scelte individuali, compiendo piccoli gesti che hanno in sè la potenzialità di cambiare la realtà. Ad esempio, piantare un albero: lo insegna Enrico Calvo, che di alberi per passione e per lavoro ne ha piantati 500.000. Il suo libro spiega come creare un nuovo equilibrio tra città e campagna, tra spazio dell’abitare e spazio della bellezza (l’acquisto del volume all’ingresso della fiera consentirà l’accesso alla manifestazione e verrà presentato dall’autore sabato 31 marzo alle 16 in piazza Abitare Green).

Sempre per “fare la cosa giusta”: l’inchiesta del mese getta una luce su chi sono e come vivono i malati di Mcs, la nuova patologia che costringe a fuggire da profumi, detersivi e altri prodotti industriali (a cura di Andrea Rottini). Ricomincio con stile, le collezioni di “moda rigenerata” delle ex lavoratrici della Hitman costrette alla cassa integrazione. Il Golfo che resiste: La Spezia, rinascere dal turismo (a impatto zero), dopo l’alluvione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.