Enrico Macioci

Terremoto

In offerta!

10,00  8,50 

“Nei miei racconti, L’Aquila appare come un fondale su cui si svolgono scene di quotidiana sofferenza, tragedia, sollievo, beffa, crudeltà, miseria, oltraggio, dolcezza, solidarietà”.

Enrico Macioci utilizza il terremoto che ha colpito la sua terra come spunto letterario per indagare l’essere umano e le sue piccole/grandi tragedie: l’evacuazione di un edificio porta alla resa dei conti tra due condòmini per una questione di abuso edilizio; dopo il disastro, un uomo perde la memoria e chiede a chi incontra che cosa sia accaduto, suscitando reazioni rabbiose che non riesce a spiegarsi; un ciccione sta alla finestra di casa sua, nonostante il rischio di crollo, nella speranza che tornino i gatti che era solito sfamare. Con questi racconti ambientati a L’Aquila dopo il terremoto del 6 aprile 2009, Enrico Macioci compone un libro corale che ha una forza narrativa ed emotiva impressionanti, difficili da dimenticare.

Categoria:

Descrizione

Enrico Macioci è nato nel 1975 a L’Aquila, dove ha abitato fino al terremoto del 6 aprile 2009. Scrive poesia e prosa sin da bambino. Questo è il suo primo libro.

Informazioni aggiuntive

Pagine

Anno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.